settembre 21, 2017     | Registrazione
I Luoghi

Praga.

La città dalle seducenti magie, i tetti che si affacciano sulla Via Nerudova, la Moldava, il monastero di Strahov, il ponte Karl, lo Stavovske divadlo (Il Teatro dei Nobili, per molti anni chiamato Teatro Tyl) , il parco sulla collina. Praga partecipa alle vicende, lascia emergere dalla oscurità  musiche misteriose, come pensieri di cui non si rintraccia l'origine, ma che solo in quell'atmosfera si possono condensare per reclamare una perenne attenzione. 

Trieste.

L'apertura verso gli orizzonti, linea di confine tra i monti e l'infinito del mare, luogo del mito e degli spazi, che amplificano le prospettive dello sguardo al contatto con le asprezze della natura. Il mare raggiunto dopo un viaggio dal cuore dell'Europa non è la sponda mediterranea che si mostra quando si spalanca una finestra. E' il bordo estremo di un viaggio, il raggiungimento di un limite che si manifesta con la sua fisicità.  

Ceske Budejovice

Il luogo prossimo alle origini, dove gli archi della esistenza si rinsaldano alle radici. La città sconosciuta, vicina alla casa dell'infanzia, la città mai visitata prima, accoglie i momenti del cambiamento, luogo estraneo e vicino, discreto palcoscenico minimalista che nulla rivela di sé per lasciare spazio alle emozioni che sgorgano improvvise.

La via Nerudova e i luoghi nella pianta di Praga
Pianta di Praga
Copyright (c)   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso